Parco Storico della Resistenza Pian d’Albero

Località Pian d’Albero – Comune di Figline Valdarno (Firenze)

 

Il 27 marzo 2008 è stato firmato l’accordo per l’istituzione del Parco storico della Resistenza di Pian d’Albero e la trasformazione di Casa Cavicchi in Luogo di Memoria. Il documento è stato siglato dal Comune e dalla Provincia di Firenze, dai Comuni di Figline Valdarno, Bagno a Ripoli, Greve in Chianti, Incisa Valdarno, Rignano sull’Arno, Reggello e dall’ANPI provinciale di Firenze. L’accordo prevede l’acquisizione e la ristrutturazione dell’immobile che fu teatro di un tragico episodio della Resistenza in Toscana: la strage che ebbe luogo il 20 Giugno 1944, nella quale persero la vita trentasette persone, alcune delle quali  nel corso della battaglia mentre altre furono prese prigioniere e successivamente impiccate in località Sant’Andrea. Tra le vittime della strage vi fu anche il quattordicenne Aronne Cavicchi alla cui memoria è stato dedicato  un film. Il Comune di Figline Valdarno, come ente capofila, si è impegnato a predisporre gli atti per la definizione del Casolare Cavicchi come sede di un museo della resistenza e per valorizzare l’area del Parco Storico della Resistenza. Successivamente il Comunde di Figline chiederà alla Regione Toscana di sostenere con la sua partecipazione e un impegno finanziario il progetto creazione del Parco Storico della Resistenza. Gli Enti firmatari hanno concordato di affidare la gestione del Museo della Resistenza di Pian d’Albero all’ANPI provinciale di Firenze.

CREA LA TUA RETE DI MEMORIA:
RETE DI MEMORIA PER TEMATICA
RETE DI MEMORIA PER TIPOLOGIA:
RETE DI MEMORIA PER PROVINCIA: